Make your own free website on Tripod.com

 

 

LE TASSE, I DAZI E I PEDAGGI

 

 

 

Sin dai tempi delle prime conquiste i romani introdussero tasse doganali, dazi e pedaggi, conosciuti con il nome di portorium. La sua riscossione, gestita da ufficiali governativi, forse anche di rango militare, assicurava entrate fiscali allo stato e avveniva alle frontiere, ai confini delle circoscrizioni doganali, all'ingresso delle cittą pił importanti e, in generale, nelle vicinanze dei principali nodi stradali, presso ponti, guadi e passi di montagna. Il ritrovamento sotto il Teatro Sociale di Trento di 1504 monete romane e di alcuni pesi monetali, unitamente ad altri reperti, ci indica che anche Tridentum , tra la fine del IV e l'inizio del V secolo d.C., avevano luogo importanti transazioni economiche che comportavano il cambio della moneta, come il salario di truppe o l'esazione delle imposte.